La Storia - Bubi

Vai ai contenuti

Menu principale:

La Storia

SOCIETA'
Il Gruppo Amici Bubi viene fondato nel 1982 da un gruppo di sportivi appassionati di calcio a 5 dei quali fa parte anche Renzo Rossi, ex giocatore di serie A tra le file di Inter, Lazio e Catanzaro. Nella sua storia ha preso parte a due fasi finali per l'assegnazione del titolo nazionale (1986 e 1987) e ad altrettante edizioni della Coppa Italia della massima serie. Il miglior piazzamento della società fu nel corso della stagione 1985-86 quando, dopo essersi imposta nel campionato regionale, raggiunge la semifinale scudetto dove è però eliminata dalla Roma Calcetto. Nella fase finale di Coppa Italia, disputata a Chianciano Terme, il percorso si conclude invece all'ottavo posto. Anche la stagione seguente il Bubi Merano prese parte alla fase finale nazionale, non riuscendo tuttavia a superare il girone di qualificazione; partecipò tuttavia alle finali di Coppa Italia a Cagliari concludendo al quinto posto. Nella stagione 1987-88 la società ospita la fase finale del campionato di serie A di calcio a 5 a Merano, dove viene elogiata dalla Federazione e dalle squadre partecipanti per la splendida organizzazione.
La fine degli anni'80 segna il declino della società che riuscirà a raggiungere i campionati nazionali solamente un decennio più tardi, quando la vittoria del campionato regionale di serie C comporta la promozione nella serie B nazionale. In questa categoria rimane per quattro stagioni consecutive, raggiungendo in quella di esordio un prestigioso quarto posto, tuttora miglior piazzamento della società. Nel 2003-04 è nuovamente in serie C: il secondo posto al termine della stagione regolare e la vittoria nello spareggio contro il Green Tower la qualificano ai play-off nazionali dove elimina Clark Udine e Domus Bresso prima di arrendersi in finale al Real Torino. Durante l'estate la società presenta comunque domanda di ripescaggio che verrà accolta in virtù di alcune rinunce avvenute nelle categorie superiori. Il ritorno in serie B si rivela tuttavia problematico perché la squadra, dopo un girone di andata positivo, in quello di ritorno è protagonista di un'involuzione che la costringe a giocarsi la salvezza nei play-out (poi persi) contro l'Isolotto Firenze. Il 2005-06 vede il Bubi conquistare il terzo posto in Serie C, iscrivendo però al contempo anche una formazione Under-18 al Campionato Provinciale di Serie D. Sulla base di questa esperienza, nella stagione successiva il Bubi iscrive per la prima volta una formazione al Campionato Nazionale Under 21, mentre la prima squadra vince il Campionato Regionale di Serie C infrangendo una serie di record: 19 vittorie consecutive, imbattuta per 25 gare consecutive, vittoria della Coppa Italia Regionale con 7 successi su 7 partite. Nel 2007-08 la società affronta per la sesta volta nella sua storia il campionato nazionale di serie B, concludendo al 13º posto nel girone B e retrocedendo nuovamente nel campionato regionale, nel frattempo sdoppiatosi in due livelli. Le soddisfazioni maggiori in questa stagione giungono dalla formazione Under-21 che si qualifica ai play-off scudetto dove è tuttavia eliminata al primo turno dalla Reggiana. Serviranno tre stagioni nella neonata serie C1 regionale prima di fare ritorno in serie B, categoria nella quale, a partire dalla stagione 2011-12, disputerà cinque campionati. La prima stagione si conclude con un eccellente settimo posto a soli 4 punti dalla zona playoff. Le successive due annate sono di transizione e vedono il BUBI piazzarsi rispettivamente al decimo e al nono posto. Nella stagione 2014-15 i giallorossi compiono un’autentica galoppata rimanendo a ridosso della corazzata Imola fino alla penultima giornata della regular season, per concludere quindi al secondo posto con ben 14 punti di vantaggio sulla terza classificata. I playoff per l’accesso alla serie A2 vedono però i ragazzi di Roberto Vanin uscire per differenza reti  nel triangolare del primo turno dopo la sconfitta ad Elmas per 2-6 e la successiva vittoria casalinga sul Villorba per 7-5. Memorabile è invece l’annata successiva nella quale il Bubi, guidato nella prima parte da Andrea Allegri e da marzo in avanti da Roberto Vanin, chiude nuovamente al secondo posto la stagione regolare per poi eliminare ai playoff in successione Futsal Aprutino (4-6 e 9-4), Faventia (3-2 e 8-3) e Leonardo Cagliari (5-3 e 5-4) conquistando per la prima volta in Trentino Alto Adige la serie A2 sul campo. La stagione 2016-17, la prima in serie A2, si conclude con l’undicesimo posto e il conseguente spareggio playout contro la Capitolina Marconi di Roma, che vale la salvezza grazie alla vittoria casalinga per 6-2 e il pareggio esterno per 4-4.
G.A. Bubi Copyright 2017 - P.IVA  C.F.: 00701300212
Torna ai contenuti | Torna al menu